Giardini Mangimi

Allevamento maiali: la giusta alimentazione per le diverse tecniche

Scopri tutte le tecniche di allevamento maiali e le conseguenti alimentazioni

allevamento maiali intensivoSenza dubbio l‘allevamento maiali volto al loro ingrasso per un conseguente consumo della loro carne nelle nostre tavole è uno dei principali scopi dell’allevare suini. Questo nonostante negli ultimi anni i suini stiano sempre più guadagnando popolarità come animali da compagnia oltre che come animali da allevamento. Questo perché i maiali sono animali dotati di grande intelligenza: hanno capacità paragonabili a quella dei cani nonostante le credenze popolari suggeriscano il contrario. Sia che si allevino come animali da compagnia o come animali da ingrasso comunque, se vogliamo che questi animali godano di buona salute dobbiamo rispettare e tutelare il loro benessere a partire dalla loro alimentazione. Per questo motivo nell’approfondimento che stai per leggere troverai degli approfondimenti sui vari tipi di allevamento maiali e quindi anche sulla loro alimentazione e dal mangime per maiali utilizzato, dal momento che essa dipende proprio dalla tecnica di allevamento utilizzata.

Perché si allevano i maiali?

Da tenere ben presente quando si parla di allevamento maiali e quindi della loro alimentazione è il fatto che la loro carne rappresenta una delle fonti primarie dell’alimentazione umana dal momento che la loro carne è nutriente e deliziosa. Per questo, in fase di allevamento, è importante che siano alimentati correttamente: solo in questo modo è infatti possibile farli ingrassare adeguatamente. L’ingrasso è infatti il principale scopo per il quale si allevano.
Per quanto riguarda la loro alimentazione, devi sapere che i suini sono lontani parenti dei cinghiali e che pertanto hanno ereditato da loro molte caratteristiche: in primis le abitudini alimentari. I maiali sono infatti animali onnivori, in grado di nutrirsi sia di verdure che di carne animale senza particolari problemi di sorta. In ogni caso qui puoi approfondire cosa mangia il suino.

La giusta alimentazione per ogni tipo di allevamento

allevamento maiali in recinto - scrofaDal momento che esistono diversi tipi di allevamento maiali abbiamo qui di seguito elencato i diversi tipi di alimentazione tipici della tecnica di allevamento utilizzata:

  1. Alimentazione per maiali da fattoria: l’allevamento massivo di maiali è una pratica comune in tutti i paesi del mondo ed anche in Italia è molto diffuso. In questo caso non esiste un solo metodo di alimentazione, ma varia a seconda del risultato specifico che l’allevatore vuole raggiungere. Tuttavia, l’obiettivo finale di questo tipo di allevamento è nella maggior parte dei casi sempre lo stesso: far ingrassare l’animale in modo graduale.
  2. L’ alimentazione dei maiali al pascolo: grazie a questo metodo è possibile far vivere l’animale all’aperto come se si trovasse in natura. In questo modo il maiale può nutrirsi direttamente sull’erba ed avere così una dieta completamente naturale e senza additivi artificiali. L’idea alla base di questo metodo è proprio quella di sfruttare le risorse offerte dalla natura ed avere quindi un allevamento “al naturale” anche in questo senso. Ovviamente in questo caso l’influenza del clima ed il variare delle stagioni influiranno direttamente sulla qualità e sulla quantità del cibo che i maiali mangeranno per nutrirsi. Uno dei vantaggi di questo tipo di allevamento di suini è rappresentato senza dubbio dal vantaggio economico. Si tratta infatti di una tecnica in grado di farti risparmiare molti soldi dal momento che non dovrai spenderli in mangimi e altre sostanze nutritive per i maiali. Tuttavia il risultato ottenuto potrebbe non sempre essere quello previsto, per esempio è probabile che i maiali non guadagnino il peso che desideri, sempre che questo sia lo scopo del tuo allevamento.
  3. Allevamento maiali in recinti: questa pratica è tipica degli allevamenti intensivi. I recinti servono a chiudere l’animale in uno spazio limitato con altri suoi simili e limitarne così i movimenti per impedire il consumo di calorie preziose per l’accrescimento del loro peso. Inoltre in questo caso, quando i suini si trovano all’interno di questi recinti, vengono nutriti con mangimi pensati appositamente per un’alimentazione volta al loro ingrasso. In genere questi mangimi contengono mais, avena, grano, soia oltre a diversi tipi di radici e tuberi. Questa tecnica di allevamento è solitamente la più costosa tuttavia è anche quella che garantisce il più alto numero di esemplari ben nutriti e con un grande valore nel mercato.

Qual’è la migliore tecnica di allevamento maiali?

allevamento suini allo stato bradoAbbiamo appena visto alcune delle tecniche utilizzate dagli allevatori di maiali di tutto il mondo, tuttavia ognuna di queste tecniche ha i suoi punti deboli ed i suoi punti di forza. Possiamo pertanto concludere che la pratica migliore è quella di fondere due tecniche di allevamento diverse: quella dell’allevamento maiali in recinti e quella dei suini al pascolo. In sostanza si tratta di alternare nell’alimentazione del suino il cibo naturale agli alimenti iperproteici contenuti nei mangimi per suini. Senza dubbio è questo il metodo più diffuso anche perché rappresenta il miglior compresso possibile soprattutto in termini di costi e di qualità della carne ottenuta. Inoltre, oltre al sostanziale ritorno economico nelle tasche dell’allevatore, gli animali così allevati saranno forti e sani, con una maggior resistenza alle malattie. E’ infatti l’unico modo per evitare un’ eccesso di sedentarietà con conseguente accumulo di stress nei suini ed avere così una carne migliore.


Se vuoi saperne di più seguici su Facebook oppure contattaci!

error: Il contenuto è protetto !!