Giardini Mangimi

Come scegliere i croccantini per gatti: consigli utili

Tutto quello che devi sapere per scegliere i migliori croccantini per gatti per il tuo micio

Come scegliere i croccantini per gattiI croccantini per gatti sono senza dubbio il cibo per gatti più diffuso nei supermercati o nei negozi per animali specializzati. I croccantini infatti presentano senza dubbio dei vantaggi indiscutibili nell’alimentazione del tuo gatto: in particolare molti padroni di mici li usano perché oltre ad essere facilmente reperibili sul mercato sono economici e solitamente permettono di risparmiare una notevole quantità di tempo.

Tuttavia l’industria del pet food è offre una miriade di crocchette per gatti e districarsi fra queste offerte può essere davvero complicato. Per questo motivo abbiamo cercato di riassumere alcune linee guida per aiutarti a scegliere i migliori croccantini per gatti più adatti al tuo micio.

Cosa deve mangiare un gatto?

Quando si devono scegliere i croccantini per gatti bisognerebbe sempre tenere a mente cosa mangerebbe il felino se fosse libero in natura. I gatti infatti sono animali carnivori per cui hanno bisogno di proteine e amminoacidi che di solito si trovano nella carne degli animali e dei pesci, meglio se questa carne è ricca di taurina.

Inoltre ogni gatto è diverso dagli altri e quindi ha un fabbisogno nutritivo differente. Per avere una stima del fabbisogno nutritivo devi tenere in considerazione alcuni fattori come l’età, la razza ed alcune particolare condizioni di salute. Un gattino di meno di tre anni avrà per forza di cose esigenze nutritive diverse da un gatto di più di 7 anni di età, specie se il primo praticherà molta attività fisica ed il secondo no.

Prima di proseguire oltre però vogliamo ricordarti come la soluzione migliore per l’alimentazione del tuo gatto sia quella di alternare i croccantini per gatti al cibo umido per felini in scatola.

i migliori croccantini per gattiL’importanza dell’etichetta dei croccantini per gatti

Come siamo soliti fare anche noi umani, o almeno come dovremo essere soliti fare, prima di acquistare un qualsiasi alimento dovremo leggere la sua etichetta. Nell’etichetta del cibo secco per gatti è infatti riportata la sua composizione tramite la quale potrai controllare:

  1. Che la carne e il pesce siano gli ingredienti principali dei croccantini in questione. L’ideale è le crocchette per gatti contengano carne secca o disidratata o in alternativa carne fresca. Un’indice di qualità superiore delle crocchette è il fatto che ci sia scritto il tipo di carne contenuta dal momento che la semplice dicitura “origine animale” non è sufficiente a dare le necessarie garanzie;
  2. La percentuale di farine o cereali usate nell’elaborazione del cibo dai produttori del mangime per gatti. In questo caso la percentuale deve essere il più bassa possibile;
  3. La quantità di grassi e la loro provenienza. Entrambi questi fattori devono essere adeguatamente specificati;
  4. L’assenza di conservanti come il BHA, BHT e l’etossichina visto che possono addirittura essere cancerogeni per il tuo micio.

Croccantini per gatti: altri consigli utili da seguire

Gatto domestico che mangia nella ciotola le crocchette per gattiCome abbiamo già detto, sottolineiamo il fatto che nutrire i gatti solo tramite le crocchette non è per loro salutare dal momento che assumono il 70% dell’acqua di cui hanno bisogno attraverso il cibo. I croccantini per gatti, essendo un cibo secco, potrebbero farli disidratare o causare problemi renali.

E’ sempre buona norma lasciare accanto alla ciotola delle sue crocchette una contenente dell’acqua fresca e pulita in modo che possa bere quando ne ha bisogno.

Infine, gatti sterilizzati inoltre hanno bisogno di un’apporto di grassi di gran lunga inferiore dal momento che tendono a muoversi molto di meno.


Se vuoi saperne di più seguici su Facebook oppure contattaci!

 

 

 

error: Il contenuto è protetto !!